Resta in contatto

News

Playout Serie B, il Tar non ammette il ricorso del Venezia

Il tribunale amministrativo ha dichiarato inammissibile la richiesta dei veneti per “difetto di giurisdizione”

Non si è fatta attendere la risposta del Tar del Lazio al Venezia. La prima sezione Ter, presieduta da Germana Panzironi, ha dichiarato inammissibile il ricorso della squadra lagunare per “difetto di giurisdizione”. La società capitanata da patron Tacopina aveva infatti richiesto l’annullamento del comunicato del 30 maggio scorso con il quale il Presidente della Lega B aveva stabilito le date dei playout tra Venezia e Salernitana. Di seguito il testo integrale apparso sul sito web della lega cadetta:

“È stato dichiarato “inammissibile per difetto di giurisdizione” il ricorso amministrativo proposto dal Venezia Football Club per chiedere l’annullamento del Comunicato del 30 maggio scorso con il quale il Presidente della Lega Nazionale Professionisti Serie B Mauro Balata ha reso pubblica la classifica finale del Campionato Serie BKT 2018/2019 di calcio, comunicando il calendario delle gare di andata e ritorno di play out. La decisione arriva con sentenza dal Tar del Lazio.

La decisione del presidente della Lega B era arrivata in seguito alla sentenza del Tar del 23 maggio di accoglimento della richiesta di sospensiva del Foggia, al parere del 27 maggio del Collegio di garanzia del Coni in favore della disputa dei playout, alla sentenza del 29 maggio della Corte d’Appello federale, con la quale il Palermo evitò la retrocessione subendo una penalizzazione di 20 punti, e la conseguente richiesta del presidente della Figc Gabriele Gravina a Balata di fissare la data dei playout.”

 

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a COSENZA su Sì!Happy

Altro da News