Resta in contatto

Approfondimenti

La Fiorentina potrebbe retrocedere in Serie B: il Cosenza l’aspetta…

All’ex San Vito l’ultima sfida con i viola nel campionato 1993-1994, quello del gol di Maiellaro a Toldo. Ma nella città dei bruzi si ricorda ancora la calda estate del 2003 con i rossoblu cancellati dalla Figc e la squadra di Firenze tra i cadetti direttamente dalla C2…

Chi accompagnerà in Serie B le già retrocesse Chievo e Frosinone? A novanta minuti dalla conclusione in Serie A è diventata incandescente la lotta per il terz’ultimo posto, dopo la vittoria dell’Empoli sul Torino, la sconfitta della Fiorentina a Parma e il pareggio casalingo del Genoa con il Cagliari. Per tutta una serie di probabilità, potrebbe ritrovarsi in B la squadra allenata da Montella. L’ultima volta dei viola nel campionato cadetto risale alla stagione 2003-2004, quella preceduta dalla calda estate con l’esclusione del Cosenza e la Florentia Viola promossa direttamente dall’ex Serie C2 alla Serie B proprio al posto del club rossoblu.

I tifosi dei Lupiriabbraccerebbero” molto volentieri la Fiorentina, la cui ultima volta all’ex San Vito risale alla stagione 1993-1994 quella, per intenderci, del famoso gol di Maiellaro a Toldo. In panchina, una sfida tra grandi amici: Fausto Silipo su quella del Cosenza e Claudio Ranieri su quella della Fiorentina. E per uno strano gioco del destino in quella formazione scesa in campo al San Vito c’era anche Stefano Pioli, l’allenatore sostituito da Vincenzo Montella che da quando è tornato alla guida dei viola non ha mai vinto: sei sconfitte e un pareggio, motivo per il quale adesso corre il rischio concreto di retrocedere.

Ma vediamo cosa possono riservare gli ultimi novanta minuti della Serie A. La Fiorentina (40 punti) con un pareggio nello scontro diretto al Franchi contro il Genoa (37) sarebbe salva; un punto potrebbe stare bene anche alla squadra di Prandelli nel caso in cui l’Empoli (38, in svantaggio nello scontro diretto con i liguri) dovesse perdere a Milano contro l’Inter (nerazzurri obbligati a vincere per avere la certezza di disputare la Champions League la prossima stagione). Novanta minuti nel corso dei quali potrebbe accadere di tutto. Anche che la Fiorentina retroceda in Serie B…

12 Commenti

12
Lascia un commento

avatar
9 Comment threads
3 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
5 Comment authors
Raska.GianluxMarcelloFrancescoFrancesco Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
trackback

[…] La Fiorentina potrebbe retrocedere in Serie B: il Cosenza l’aspetta…  Tifo Cosenza […]

Raska.
Ospite
Raska.

Quante fesserie in un solo articolo! Seminate odio contro la Fiorentina senza alcun motivo; poi quando siete davanti allo smart tv tutti a tifare Juve, la regina delle magagne, da buoni cosentini occasionali…

Gianlux
Ospite
Gianlux

Smettetela di raccontare fandonie. La storia del Cosenza escluso per recuperare la Fiorentina è un vecchio cavallo di battaglia dei seguaci della vecchia proprietà, protagonista di ben due fallimenti a distanza di sette anni. La memeora storica a Cosenza è sempre corta…

Commento da Facebook

Magari ogni domenica aspetto che perda la odio dopo il furto con la complicità di qua che fitusu cosentino

Commento da Facebook

Scusate dalla serie D

Commento da Facebook

Dalla c alla b grazie al Cosenza

Commento da Facebook

Che bello 😍

Commento da Facebook

Aspettiamo questo momento dal quel maledetto 31 luglio 2003.

La ruota gira…..

Marcello
Ospite
Marcello

La Florentia Viola (Fiorentina) fu ammessa in serie B nel 2003 ai danni del Martina Franca e non del Cosenza. Il Cosenza era già stato radiato da tutti i campionati professionistici……per precise responsabilità dei dirigenti e della proprietà dell’epoca.
Continuate a scrivere falsità per riabilitare qualcuno, ma la storia non si può cancellare.
Tre fallimenti ed ancora devo leggere queste cose………..

Francesco
Ospite
Francesco

Devi essere impazzito

Francesco
Ospite
Francesco

Nessuna responsabilità dei dirigenti nella persona del Presidente Pagliuso assolto in tutti i gradi di giudizio e distrutto come un’intera città dalle magagne dei viola

Marcello
Ospite
Marcello

Prescritto, non assolto.
Sono due cose diverse.
E le prescrizioni furono due. Una nel processo Lupi e l’altra per bancarotta fraudolenta.
La storia non si cancella, né si modifica.

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a COSENZA su Sì!Happy

Altro da Approfondimenti