Resta in contatto

Esclusive

Vilotta: “Grazie a ‘Gigi’ siamo entrati in contatto con le realtà di Cosenza”

Uno dei quattro registi del docufilm su Marulla, in sala il prossimo 21 maggio in anteprima nazionale, è intervenuto in esclusiva ai nostri microfoni: “Tutto è partito da ‘Slow Foot, campioni a chilometro zero’, per la stessa idea siamo andati alla ricerca delle attività locali”

L’intera città di Cosenza freme, non si aspetta altro che il 21 maggio. Quel giorno, nelle sale del cinema Citrigno, sarà proiettata l’anteprima nazionale di “Gigi” il docufilm dedicato all’indimenticato campione nativo di Stilo. Bomber principe della storia del Cosenza, Marulla ha fatto sognare la tifoseria rossoblu per 11 campionati con 330 presenze e 91 gol. Un amore immenso quello che ancora oggi la città silana riserva alla sua leggenda. “Per noi e per l’intera comunità di Cosenza Gigi è un mito” le parole in esclusiva ai nostri microfoni di Francesco Vilotta, che ha collaborato alla produzione della preziosa testimonianza insieme con Francesco Gallo, direttore del film, Francesco Abonante e Giovanni Perfetti.

Un progetto nato in modo improvviso, quasi inaspettato: “L’idea del documentario l’hanno avuta Ivan Zica e Francesco Gallo. Tutto è partito dalla volontà di realizzare un format televisivo chiamato ‘Slow Foot, campioni a chilometro zero’, una serie di piccoli documentari su campioni di provincia non conosciuti a livello nazionale” racconta Vilotta, che poi continua, “Quella di Marulla doveva essere la puntata pilota, ma andando avanti col lavoro sono cresciute le risorse a disposizione e abbiamo capito che dovevamo costruire un documentario a sé stante”.

Un’iniziativa a stampo locale, dunque, che si allarga a tutte le attività di Cosenza: “Per le musiche abbiamo scelto MK Records, che ci ha dato una grossa mano mettendoci a disposizione musicisti locali. L’incasso andrà devoluto alla Terra di Piero, il cui presidente Sergio Crocco sarà voce narrante del film, mentre abbiamo ricevuto anche il patrocinio del comune di Cosenza. Inoltre, abbiamo lavorato in collaborazione con la Calabria Film Commission con l’archivio fotografico Tucci-Pescatore. C’era la volontà di entrare in relazione con altre realtà del territorio e ci siamo riusciti”.

 

 

 

 

2 Commenti

2
Lascia un commento

avatar
2 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Commento da Facebook Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook

Cinema Citrigno, sede terra di Piero, edicola Tuscolano, bar agorà

Commento da Facebook

Dove posso acquistare il biglietto?

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a COSENZA su Sì!Happy

Altro da Esclusive